Articoli con tag “Squalifica

Manifestazioni di Piazza, Daspo e numeri di identificazione

Visualizza il servizio realizzato da Dodicesimo in Campo

Dodicesimo in Campo – Campionato 2012/2013 – Undicesima puntata.

Partendo dalle diverse reazioni generate dalle recenti manifestazioni avvenute nelle maggiori città di tutta Italia, in studio si parla di Daspo, condanne (esemplari, discutibili o spropositate) e soprattutto di numero di identificazione.

Ospiti della puntata: Fabio Rolfi, Vicesindaco di Brescia, e Diego Piccinelli, portavoce del gruppo Ultras Brescia 1911 Ex-Curva Nord.

-Diego Piccinelli: “…vorrei essere obiettivo, ma dopo quello che è successo a Verona con Paolo faccio veramente fatica…” ; “…anche io ho visto delle immagini girate a Brescia…, immagini inequivocabili…, ho visto manganellare ragazzi indifesi oppure a mani nude, …ormai inermi…” ; “…speravo che la vicenda di Paolo avesse insegnato qualcosa, queste immagini invece dimostrano che non è così, il suo sacrificio non è servito a nulla…” ; “…sono sempre quelli gli atti che noi -e tanti altri- contestiamo: le manganellate alla testa e i lacrimogeni sparati ad altezza d’uomo… sono cose che ammazzano!” ; “…il problema dei numeri di identificazione è soprattutto politico… nessun partito -a parte qualche eccezione- vuole prendersi questa responsabilità…” ; “…noi non siamo in cerca di vendetta per quello che è successo a Paolo e ad altri ragazzi, bensì di giustizia e soprattutto stiamo cercando il modo affinché non accadano più certe disgrazie…”; “…ogni giorno mi domando come abbiano potuto colpire Paolo in quella maniera, …dal processo e dalle tante testimonianze è emerso che Paolo è stato picchiato mentre era inerme ed esclusivamente alla testa!”.

-Fabio Rolfi: “…io non ci trovo nulla di sbagliato…” ; “…tutto ciò che può servire a individuare in maniera specifica, chiara, incontrovertibile le responsabilità individuali, da una parte e dall’altra, ben venga…” ; “…bisogna evitare di sparare nel gruppo, sempre…” ; “…credo che anche le stesse forze dell’ordine non dovrebbero avere particolari resistenze in tal senso, perché non si tratta di criminalizzare…”.

Annunci

Pietro Arcidiacono: il caso Speziale e la libertà di opinione – Una doverosa riflessione

Visualizza il servizio realizzato da Dodicesimo in Campo

Dodicesimo in Campo – Campionato 2012/2013 – Undicesima puntata.

Partendo dal caso di Pietro Arcidiacono (calciatore della Nuova Cosenza che dopo aver esposto una maglietta con messaggio solidale nei confronti della famiglia Speziale è stato diffidato per tre anni e squalificato fino a luglio 2013), in studio si parla di libertà d’opinione e di condanne discutibili e spropositate.

Ospiti della puntata: Fabio Rolfi, Vicesindaco di Brescia, e Diego Piccinelli, portavoce del gruppo Ultras Brescia 1911 Ex-Curva Nord.

-Diego Piccinelli: “…in Italia a certa stampa piace scatenare la classica caccia alle streghe…”; “…spiace che tutta questa attenzione non la dedichino poi alla vera rovina del calcio italiano…”; “…io sono uno di quelli che dopo avere ascoltato più campane/ragioni si è fatto l’idea che Speziale non sia responsabile della morte di Filippo Raciti…”; “…lo dice uno che ha fermato una Curva… anche per una forma di rispetto per la morte di questo poliziotto…”; “…sapevamo che prima o poi ci sarebbe stata un’altra tragedia…”.

-Fabio Rolfi: “…è vero, dovrebbe esistere la libertà di opinione, anche quella più dura, quella che magari va contro la morale e il pensiero corrente…”.


Brescia vs Modena 2012/13: il volantino

Scarica il volantino nel formato PDF distribuito prima della partita Brescia vs Modena

Scarica il resoconto di Brescia vs Modena nel formato PDF

Visualizza le foto di Brescia vs Modena

Visualizza il video di Brescia vs Modena

Si può anche fischiare…

Nei giorni scorsi si è parlato molto di un fenomeno -più o meno diffuso- che, complice la superficialità e la malafede di certa stampa e l’ignoranza dei soliti benpensanti, sta gettando fango sull’intera tifoseria.

Sapete tutti a cosa ci stiamo riferendo.

Lungi da noi dare giudizi morali su un certo tipo di condotta che -come abbiamo già detto altrove- non ci appartiene, vorremmo però affrontarlo da un punto di vista pratico, nel tentativo di far riflettere tutti sulla situazione attuale e sui sempre più probabili effetti collaterali derivanti da tale atteggiamento:

(altro…)


L’unico nero che discriminiamo… è il colore dell’Atalanta

Visualizza il comunicato nel formato PDF

L’unico nero che discriminiamo… è il colore dell’Atalanta

Con questo comunicato sappiamo di fare cosa gradita alla famiglia Corioni e a molti altri; ciononostante, la nostra coscienza ci impone di fare un tentativo -laddove il nostro esempio forse non è bastato- per interrompere un teatrino per certi versi indegno, e questo sebbene sul banco degli imputati questa volta non ci sia il nostro gruppo.

(altro…)