Articoli con tag “Comunicato

Comunicato: “Tutti a Roma? Anche no!”

Scarica qui il comunicato “Tutti a Roma? Anche no!” nel formato PDF

Tutti a Roma? Anche no!

In questi giorni, da più parti, ci chiedono ancora lumi riguardo una presunta manifestazione Ultras che si terrà a Roma; soprattutto, chiedono se il nostro gruppo sarà presente

Anche se dovrebbe essere ormai chiara la posizione del mondo Ultras rispetto a questa iniziativa, visto che la maggior parte delle realtà chiamate in causa si è dissociata pubblicamente già da tempo, proviamo a rispondere in maniera esauriente.

Da qualche tempo si vocifera -appunto- di una possibile manifestazione Ultras a Roma.

Nulla di che ovviamente (non sarebbe certo la prima, e nemmeno l’ultima), se non fosse che questa iniziativa di rivendicazioni Ultras non ha niente.

Questo è uno dei motivi principali per cui non parteciperemo.

(altro…)


Comunicato: “Sciacallo!”

Scarica qui il comunicato “Sciacallo!” nel formato PDF

Sciacallo!

Chiariamo subito alcune cose: siamo un gruppo apolitico, e lo abbiamo sempre dimostrato; per la causa del nostro mondo a volte ci siamo confrontati con rappresentanti politici del Parlamento italiano, senza distinzione, a patto che fossero davvero interessati alle ragioni dei tifosi, e non in cerca di voti facili; non abbiamo mai dato il nostro endorsement a nessuno, e non abbiamo mai fatto campagna elettorale per nessuno; in passato abbiamo perfino rifiutato importanti aiuti economici in cambio di voti, questo per Mentalità e per mantenere la nostra indipendenza di giudizio e di azione; non abbiamo mai chiesto a nessun politico di difenderci o di farsi portavoce delle nostre intenzioni; riteniamo alcuni sedicenti “rappresentanti degli italiani” presenti oggi in Parlamento degli sciacalli, piuttosto che dei politici attenti e responsabili; non avremmo mai voluto parlare di politica o di politici in un nostro comunicato, ma viste le ultime dichiarazioni di uno di questi sciacalli, siamo costretti a farlo.

Sciacallo 1 – Nei giorni scorsi, colui che non nominiamo, ma che da oggi in poi chiameremo Sciacallo, per ragioni meschine e stomachevoli (caratteristiche ormai di tanti politici italiani simili a lui), ha citato i morti di Brescia e di Bergamo, attribuendogli “pensieri” e intenzioni utili più che altro alla propria causa (che come ci sembra di capire di nobile ha ben poco), piuttosto che a quella dei cittadini italiani. (altro…)


Comunicato: #iotorneròallostadio – Parte 2^ – “Don Cellino della Mancia”

Scarica qui il comunicato “Don Cellino della Mancia” nel formato PDF

Scarica qui il comunicato: <<Il (nostro) calcio ai tempi del “coronavirus”>> nel formato PDF

#iotorneròallostadio – Parte 2^

Non puoi fermare il vento, ma devi sapere come fabbricare mulini…

Don Cellino della Mancia

<<Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro perché il “male” ed il “potere” hanno un aspetto così tetro? Dovrei anche rinunciare ad un po’ di dignità, farmi umile e accettare che sia questa la realtà? Il potere è l’immondizia della storia degli umani e, anche se siamo soltanto due romantici rottami, sputeremo il cuore in faccia all’ingiustizia giorno e notte: siamo i “Grandi della Mancha”, Don Chisciotte e Sancho Panza!>>

Cellino Superstar! – Sembra che il presidente del Brescia non si voglia smentire; infatti, da qualche settimana sta sparando cazzate a raffica, costringendoci così a parlare di calcio in un momento in cui vorremmo pensare a tutto tranne che… al calcio.

Così, dopo aver dichiarato -con molta baldanza- che non avrebbe accettato alcuna condizione “inaccettabile” dall’alto, a costo di perdere tutti gli incontri a tavolino e di ritirare la squadra dal campionato, che ci vede -non lo dimentichiamo- desolatamente ultimi in classifica, ha cambiato presto idea (del resto non ci vuole molto per convincerlo, lo sappiamo a nostre spese).

Perché ricominciare ora sarebbe uno sfregio alla città e ai suoi morti, bla, bla, bla…”, diceva fino a pochi giorni fa.

(altro…)


Comunicato: “Avanti Brescia, tocca a noi!”

Scarica qui il comunicato “Avanti Brescia, Tocca a noi!” nel formato PDF

Avanti Brescia, tocca a noi!

Come tutti, anche il mondo delle tifoserie organizzate sta vivendo giorni di apprensione, soprattutto per chi ha più difficoltà a difendersi da questo dannato virus; ad esempio gli anziani, gli immunodepressi, i bambini, che purtroppo abbiamo scoperto non essere immuni.

Nelle nostre intenzioni ci piacerebbe aiutare tutti, sia a livello economico, sia a livello strutturale.

Purtroppo non possiamo farlo.

Per una serie di ragioni, però, abbiamo scelto di aiutare un’associazione legata agli Ospedali Civili di Brescia che si occupa di bambini, la “Fondazione per L’Infanzia Ronald McDonald Italia”, cui abbiamo devoluto una somma necessaria ad acquistare presidi antivirus per bimbi immunodepressi.

(altro…)


Comunicato: “In medio stat virus”

Scarica qui il comunicato “In medio stat virus” nel formato PDF

In medio stat virus

Da un punto di vista sportivo, e restando in ambito storico/linguistico, potremmo definire quest’anno calcistico come lo “annus horribilis” del calcio italiano, almeno per quanto riguarda la nostra realtà.

Infatti, dopo le tante cazzate del nostro “amato” presidente, che ci hanno costretto a saltare le partite più importanti della stagione, fatto precipitare in fondo alla classifica già a metà campionato, lasciato senza un settore popolare di riferimento costringendoci così a migrare per l’intero stadio, e -soprattutto- fatto perdere il Derby per antonomasia in una maniera indicibile, dopo tutto questo e molto altro ancora ci ritroviamo alla mercé di una Lega incapace (ancora una volta) di prendere una decisione saggia e autorevole, che possa fare gli interessi dei tifosi, tutti, e non quelli delle televisioni cui ormai ha dato perfino il… “culus”, volgarmente parlando.

Sia chiaro: nessuno ha la bacchetta magica o la soluzione ideale, nemmeno noi.

Di fronte però a questa emergenza, che rischia di paralizzare l’intera Nazione anche a causa dell’allarmismo diffuso da alcuni politici e dai media nazionali, sarebbe bello vedere i nostri illustri dirigenti (gli stessi che da anni chiedono al mondo del tifo organizzato maggiore “educazione” e responsabilità) prendere una posizione netta e responsabile, almeno rispetto ai luoghi in cui il virus potrebbe causare un contagio esponenziale e destabilizzante.

(altro…)


Comunicato: “Cellino…  così non vA!”:

Scarica qui il comunicato “Cellino…  così  non  vA!” nel formato PDF

Cellino…  così  non  vA!

Solo per la Maglia… – Ultimi in classifica, a quattro punti dalla zona salvezza, siamo solo a metà stagione e -purtroppo- tutti i nodi sembrerebbero essere venuti al pettine.

Certo sarebbe facile per noi oggi prenderci una rivincita rispetto ai nostri detrattori, e prendere di mira Cellino (chiunque altro lo farebbe al nostro posto), soprattutto dopo la porcata che la società ci ha appena giocato con il Milan, dopo la sconfitta di Bologna e soprattutto dopo un mercato invernale secondo molti (se non tutti) poco riparatore e di certo non all’altezza della situazione.

Si potrebbe perfino accusare l’allenatore di mollezza eccessiva nei confronti di un presidente “padre/padrone”, che fin dall’inizio della stagione ha imposto -evidentemente- giocatori e scelte tecniche.

Per non parlare di alcuni giocatori o troppo svogliati o troppo ingenui o troppo immaturi.

Tutto questo, però, passa in secondo piano di fronte all’ennesima dimostrazione della società di poca sensibilità e di ignoranza (nel senso che ignora gli umori e le aspettative di una tifoseria viscerale e complessa come la nostra).

(altro…)


“Brescia 1911 vs Milan: una vittoria di Pirro!?” – Foto e comunicato della protesta a Palazzo Loggia

Visualizza qui le foto del pre-partita di “Brescia 1911 vs Milan – Campionato 2019/2020”

Scarica qui il comunicato “Brescia 1911 vs Milan: una vittoria di Pirro!?” nel formato PDF

Brescia 1911 vs Milan: una vittoria di Pirro!?

Dopo l’ingiusta sconfitta di ieri sera, dopo aver dato un’altra occhiata alla classifica, dopo aver ripensato ai giorni che hanno preceduto l’incontro col Milan, in cui siamo stati prima scippati, poi diffamati dalla società, e infine esclusi da uno degli eventi più sentiti della stagione (per i motivi già espressi nei comunicati/volantini precedenti), qualcuno potrebbe parlare di disfatta o -peggio ancora- potrebbe suggerire di alzare bandiera bianca.

Il calcio di oggi -grazie ai suoi presidenti- ha intrapreso infatti un percorso autolesionistico e preoccupante (e non stiamo parlando solo di caro prezzi, calcio “spezzatino”, e di arbitraggi), in particolar modo per chi vorrebbe esprimersi ancora da Ultras, senza troppi compromessi, senza tessere, senza interessi, senza divieti, e soprattutto senza permessi; oltretutto, possiamo dire con tutta onestà che sarà difficile raddrizzare questa barca caracollante e destinata a sfracellarsi sugli scogli (è solo questione di tempo, lo sappiamo tutti, ma si parla di un tempo che noi non abbiamo più).

La realtà purtroppo è impietosa, e i casi più recenti di Brescia -appunto, di Torino, di Napoli, di Verona, di Roma (entrambe le sponde), solo per citarne alcuni, dimostrano le vere intenzioni di questo calcio moderno.

Ciò non toglie che si possa ancora fare molto per arginare questa deriva democratica.

Dipende solo da noi.

(altro…)


Comunicato: “Balle spaziali!”

Scarica qui il comunicato “Balle spaziali” nel formato PDF

Balle spaziali!

Dopo la nostra conferenza stampa di ieri sera (mercoledì 22 gennaio 2020), in cui accusavamo senza mezzi termini Cellino per l’ennesima figuraccia, e dopo che (sempre ieri sera) avevamo chiesto inutilmente a più riprese un confronto con un responsabile della biglietteria, o quantomeno delle spiegazioni per l’ingiusto trattamento riservatoci, approfittando anche del fatto che ci fossero presenti dei giornalisti (e perfino degli agenti in borghese), la società ha pensato bene di inventarsi una balla clamorosa accusandoci tramite mezzo stampa di disorganizzazione (praticamente il bue che dice cornuto all’asino) e di scarsa… collaborazione.

In particolare il Brescia FC si riferisce al fatto che non avremmo presentato i documenti dei cento/centocinquanta ragazzi per i quali la società aveva preso un accordo morale chiaro e ben preciso.

In effetti, quando martedì mattina abbiamo portato la prima tranche di nomi, ci è stata fatta la richiesta di fornire i documenti per quei ragazzi che ancora non erano stati inseriti nella banca dati del Brescia FC, che poi abbiamo scoperto essere pochissimi, nell’ordine di una decina al massimo (e che comunque abbiamo prontamente recuperato e portato allo store).

Tutti gli altri (si parla di un centinaio di ragazzi) erano già stati inseriti nelle partite precedenti, quindi non vi erano motivi ostativi per la stragrande maggioranza dei nostri ragazzi.

In ogni caso, a scongiurare ogni evenienza ci ha pensato l’intervento dello SLO.

(altro…)


Brescia 1911 vs Lazio – Campionato 2019/2020: foto e comunicato

Visualizza le foto di “Brescia 1911 vs Lazio – Campionato 2019/2020”

Scarica qui il comunicato “L’ultimo sfregio” nel formato PDF

L’ultimo sfregio

Evidentemente quest’anno il nostro presidente non voleva farsi mancare nulla; perciò, dopo avere tolto i ridotti anche per questa partita (ma per Cellino il botteghino non era ininfluente? Come sempre avremo capito male), e siccome la Curva Sud continua a rimanere sostanzialmente vuota nonostante gli appelli e la campagna pro-tessera del tifoso della società, tessera ormai proposta e regalata a tutti, ha pensato bene di “riempirla” con tifosi laziali che non avevano trovato posto nel settore ospiti.

Certo è un diritto di tutti andare a vedersi la propria squadra del cuore; lo è per i tifosi ospiti, naturalmente, ma dovrebbe esserlo anche per quelli di casa, ad esempio noi.

Evidentemente non è così.

(altro…)


Comunicato: “Il derby della follia – Terza parte”

Scarica qui il comunicato “Il derby della follia – Terza parte” nel formato PDF

Scarica qui il comunicato “Il derby della follia – Seconda parte” nel formato PDF

Guarda qui il video: “Il derby della follia – Prima parte”

Il derby della follia – Terza parte

Prima di tutto una cosa: nessuno di noi avrebbe mai pensato -e soprattutto voluto- scrivere una terza parte di questa storia a dir poco… grottesca, inverosimile e pazzesca, ma tant’è…

Oggi infatti scopriamo di non essere più in una fase embrionale di una degenerazione morale, sportiva e perfino umana, ma di essere giunti infine alla follia pura, netta e indiscutibile.

Perciò, alle 7.30 di mattina, poco prima di recarci al lavoro, non ci resta che scrivere l’ennesimo capitolo, sperando sia quello risolutivo.

Innanzitutto, a quest’ora del giorno, e dopo l’ultima “trovata” della società attuata nella speranza di rimediare a errori tanto madornali quanto irrispettosi, fare tutte le considerazioni del caso sarebbe impossibile.

È già difficile metabolizzare il comunicato apparso magicamente sul sito del Brescia FC stanotte (e riportato “fedelmente” dai quotidiani locali nonostante la comunicazione fuori tempo massimo), che ai più sembrerebbe un pesce d’aprile fuori stagione.

A memoria, infatti, non era mai capitato che una società di calcio (oltretutto di serie A) aderisse così sfacciatamente alla giornata dello shopping mondiale per svendere qualche biglietto in più (a dimostrazione di come sia considerata la nostra passione dalla società: un puro business), e che il “Presidente Massimo” facesse un dietrofont così clamoroso e soprattutto tardivo, dando ragione -forse per la prima volta nella sua storia- a chi lo incalzava in tempi non sospetti.

Perfino chi ha sempre difeso Cellino a spada tratta ormai concorda con noi, e ammette che il “Presidente Massimo” è sprofondato nella confusione più totale.

(altro…)


Comunicato: “Il derby della follia – Seconda parte”

 

Scarica qui il comunicato “Il derby della follia – Seconda parte” nel formato PDF

Guarda qui il video: “Il derby della follia – Prima parte”

Il derby della follia – Seconda parte

Dopo che il “Presidente Massimo” ha di fatto “vietato” il derby a una parte della tifoseria bresciana, l’osservatorio ha pensato bene di non sfigurare in termini di decisioni assurde e dispotiche, vietando la trasferta ai tifosi bergamaschi non tesserati.

Probabilmente, nonostante i prezzi esorbitanti e i divieti ormai metabolizzati dalla maggior parte dei tifosi/Ultras italiani, l’Osservatorio e -soprattutto- Cellino hanno pensato che lo stadio si sarebbe riempito comunque, sottovalutando però alcuni fattori determinanti, che magari non impediranno a molti tifosi di andare comunque alla partita, ma di certo svuoteranno il derby dei suoi significati più profondi.

Quale appeal può avere infatti un derby senza rivali, giacché anche la maggior parte dei tifosi bergamaschi tesserati si sta “sfilando” da questo evento?

E sempre che il settore vada esaurito, davvero si può pensare che mille tifosi nerazzurri “ricompensati” dal sistema e dalla fortuna (che escludono di fatto tutti gli altri) possano rappresentare la tifoseria bergamasca e onorare la rivalità con la nostra splendida terra?

Fra l’altro, si sta parlando di tifosi che non solo hanno accettato la linea dell’Osservatorio in maniera fin troppo facile, ma che si sono fatti perfino beffa dell’appello -sensato e rispettabilissimo- del resto della tifoseria neroazzurra, che ha deciso con molto coraggio e sofferenza di non partecipare, soprattutto a certe condizioni dettate dall’alto.

Noi purtroppo sappiamo benissimo cosa significhi tutto ciò, del resto abbiamo fatto una scelta analoga, sebbene questa volta per ragioni diverse.

Del resto, senza la rivalità storica che ha reso unico questo derby, si riduce tutto a una semplice partita di calcio, che per noi potrebbe valere doppio vista la classifica, ma che in realtà non varrà quasi nulla, proprio in virtù degli ultimi derby giocati dentro e fuori gli spalti.

Preferiamo aspettare altri quattordici anni, con la speranza che tutti un giorno capiscano chi sia il nostro nemico reale e la rovina del calcio in generale, e con la certezza di vincere questa battaglia, a patto che tutti inizino a combatterla.

Avanti Ultras Sempre!

Ultras Brescia 1911 Ex-Curva Nord

 Brescia 28/11/2019


Galleria

“Brescia 1911 vs Milan – Campionato 2019/2020”: foto pre-partita (Piazza Della Loggia)


Lettera aperta a Cellino: “(Non) tutto è perduto”

Scarica qui il comunicato “(Non) tutto è perduto” nel formato PDF

(Non) tutto è perduto!?

Caro presidente,

Le scriviamo a pochi mesi dall’inizio di un campionato che -sulla carta- avrebbe dovuto essere uno dei più importanti, entusiasmanti e partecipati (almeno per noi).

Lo facciamo in maniera civile, pacata, e -ci auguriamo- costruttiva; questo nonostante la pesante sconfitta e lo spettacolo offerto oggi dalla squadra.

Le scriviamo perché a Brescia si respira già aria di ultima spiaggia.

Sempre più tifosi sono infatti delusi dalla classifica, dai risultati (in particolar modo per come sono arrivate le ultime sconfitte), e soprattutto dall’inaspettato cambio di panchina.

Sia chiaro: nessuno contesta Grosso, che probabilmente è una bravissima persona, un professionista estremo e con le palle (lo ha dimostrato pochi giorni fa allontanando la “star” del momento, e questo nonostante la difficile situazione), e un ottimo allenatore (in ogni caso non saremo certo noi a giudicarlo, nemmeno se la situazione dovesse precipitare ulteriormente).

Tuttavia, se molti tifosi si sono già arresi, un motivo c’è, e non è da ricercare solamente nelle ultime pesanti sconfitte.

L’idea comune infatti è che questa squadra era, è e sarà sempre la squadra di Eugenio Corini, che forse ha fatto qualche errore quest’anno, ma di certo non quanti ne hanno fatti altri, soprattutto in società (se vuole Le possiamo fare un lungo elenco, a cominciare dal fatto che avete messo l’Atalanta in fascia alta!!!).    (altro…)


Comunicato “La società dei magnaccioni”

Scarica qui il comunicato “La società dei magnaccioni” nel formato PDF

Toglieteci tutto, ma non il nostro Derby!

La società dei magnaccioni?! – Forse abbiamo capito male, ma visti gli antefatti, preferiamo mettere le mani avanti.

Temiamo infatti che la società ne abbia combinata un’altra delle sue, e in termini di grandezza, questa sarebbe pure la peggiore.

Per “Brescia 1911 vs Atalanta” sembra che la società abbia messo i prezzi di fascia alta (!), quindi i biglietti costeranno come per “Brescia 1911 vs Juventus” o “Brescia 1911 vs Inter”, ossia 47 euro.

Questo almeno sarà il costo del tagliando per chi come noi sarà costretto ad andare -suo malgrado- in Gradinata Bassa (la vicenda è ormai risaputa anche a livello nazionale, quindi vi risparmiamo il riassunto e stendiamo un velo pietoso).

Ciò che ancora non sappiamo è se il prezzo sia compreso di prevendita oppure no.

In ogni caso, il costo del biglietto per questa partita -a dir poco speciale- è un’abnormità (senza se e senza ma!), oltre che un’anomalia, anche perché bisognerebbe considerare la situazione attuale di classifica e valutare il valore aggiunto di un derby che manca ormai da tanti, troppi anni (evidentemente Cellino non capisce il significato di questa partita, oppure semplicemente se ne frega, e questo è anche peggio).

Fra l’altro, anche per questo incontro i ridotti non sono previsti, quindi chi vorrà portare la propria prole ad assaggiare -magari per la prima volta- l’atmosfera di un vero derby, sarà costretto a fare un mutuo.

Per chi non l’avesse notato, oltre ai malumori della tifoseria, che dopo l’esonero di Corini sono sempre più diffusi, bisognerebbe considerare anche il fatto che siamo ultimi in classifica, sebbene con una partita in meno, e se anche dovessimo vincere a Roma (noi come sempre ci crediamo!), ci troveremmo ad affrontare il derby per noi più sentito in una situazione alquanto difficile, e in una partita in cui sarebbe necessaria un’unità d’intenti totale, e un’atmosfera carica di tifo, di goliardia, di agonismo e di coreografie (proprio come quelle che stiamo preparando da mesi), non certo di risentimenti, di ripicche inutili e infantili, di voglia di rivincita da parte di un presidente e di una società già ai minimi storici in fatto di consensi.    (altro…)


Comunicato: “Balotelli: Keep calm and. . . suda la maglia”

Scarica il comunicato “Balotelli: Keep calm and. . . suda la maglia” nel formato PDF

Balotelli: Keep calm and. . . suda la maglia

“Verona vs Brescia 1911” alcune doverose premesse/riflessioni:

– non eravamo a Verona, e questo perché la tessera ce l’ha impedito, quindi conosciamo gli episodi che hanno fatto tanto discutere l’opinione pubblica solo per sentito dire o attraverso dichiarazioni più o meno ufficiali;

– da qualche tempo non crediamo ai media generalisti, che sono sempre più spesso in cerca dello scoop ad ogni costo (altro che il trash di Barbara D’Urso!);

– allo stadio siamo profondamente apolitici, e come già detto in altre occasioni, per molti versi siamo antirazzisti (per questo motivo vi invitiamo a leggere un nostro comunicato del 2015, in cui trattiamo l’argomento in questione, puntualizzando fra l’altro alcuni concetti a noi cari. Ecco il link: https://19biesse11.files.wordpress.com/2016/02/bs_livorno15_16_resoconto1.pdf);

per questo, sia chiaro, non ci sentiamo certo migliori di altri gruppi Ultras e soprattutto non pensiamo di avere la verità in tasca;

– semplicemente, ci sentiamo liberi di esprimere alcuni concetti senza possibilità di smentite o strumentalizzazioni;

– proprio per quanto detto nel suddetto comunicato, crediamo che -fondamentalmente- le tifoserie attualmente non possano essere considerate razziste; infatti, in ogni squadra giocano sempre più spesso ragazzi provenienti da altri continenti, e non sono certo contestati o insultati per questo motivo;

(altro…)


Brescia Calcio FC – Il tifo e la protesta degli Ultras Brescia 1911: le foto

Visualizza le foto della protesta degli Ultras Brescia 1911 Ex-Curva Nord sotto il Brescia FC

Visualizza il video della protesta degli Ultras Brescia 1911 Ex-Curva Nord sotto il Brescia FC

Dalla pagina FB di Dodicesimo in Campo:

Brescia 1911 vs Massimo Cellino

Solidarietà e protesta del gruppo Ultras Brescia 1911 sotto la sede del Brescia Calcio FC.

Dopo aver espresso la loro solidarietà per i fatti dell’Is Arena con un eloquente striscione, vicenda quella dello stadio di Cagliari che potrebbe far condannare il presidente del Brescia FC Massimo Cellino a una durissima pena carceraria, gli Ultras lanciano cori altrettanto “espressivi” per criticare la situazione paradossale che li costringe a una vera e propria odissea ogni volta che devono acquistare un biglietto per le partite casalinghe.

(altro…)


Comunicato “Brescia 1911 vs Juventus”: “Ma noi non ci saremo…”

Scarica il comunicato “Ma noi non ci saremo…” nel formato PDF

Ma noi non ci saremo…

Ancora una volta: anche se tutti, noi no!

Scatta oggi la prevendita per la partita più attesa -dagli “occasionali”- di questo campionato.

Avevamo dimenticato il delirio -per certi versi imbarazzante- che questo incontro scatena ogni volta nella nostra provincia.

Oggi purtroppo ci tocca riviverlo, fra l’altro con la -quasi- certezza di non poter nemmeno vedere questa partita dagli spalti, almeno come gruppo organizzato.

Infatti, nonostante tutte le nostre proteste e tutte le promesse -da marinaio- della società, che si è accorta delle nostre difficoltà solo dieci giorni fa, non abbiamo ancora un settore “dedicato” e soprattutto non ce l’abbiamo a un prezzo popolare.

(altro…)


Comunicato stampa: “Oltre ogni ragionevole dubbio”

Scarica il comunicato “Oltre ogni ragionevole dubbio” nel formato PDF

Oltre ogni ragionevole dubbio

Basta cazzate: ognuno si assuma le proprie responsabilità!

Non si può fare! – All’ultima settimana vissuta fra patimenti, illusioni e tribolazioni (come diciamo spesso: non è assolutamente facile far parte di questo gruppo), in cui abbiamo visto e sentito cose inenarrabili, mancava giusto la ciliegina sulla torta.

La ciliegina l’ha messa -ancora una volta- la Questura di Brescia, che ha obbligato (sembrerebbe) la società a chiudere la vendita del settore Curva Sud ai non possessori della tessera del tifoso, cioè a noi.

In realtà, dopo averlo minacciato attraverso un laconico comunicato, il Brescia ha chiuso il settore ai tifosi non tesserati solamente oggi, dopo cioè che centinaia di tifosi avevano già fatto il biglietto senza bisogno della tessera del tifoso.

Noi, ad esempio, solo ieri ne avevamo fatti quasi centocinquanta, ma molti altri erano stati fatti nei giorni precedenti, prima di tutto perché era un nostro diritto irrinunciabile, secondo perché avevamo capito che tirava una brutta aria nei confronti di chi non voleva allinearsi al volere dei potenti (e poi dateci dei matti quando denunciamo uno Stato di Polizia in Italia e in particolare negli stadi).

Così, alle soglie del termine di validità della tessera del tifoso (che secondo il Protocollo d’Intesa sarà smantellata a fine stagione), e probabilmente per la prima volta da quando è stata introdotta nel calcio italiano, anche i tifosi di casa subiranno una profonda discriminazione attraverso questo strumento.

(altro…)


Comunicato: “Senza parole…”

Scarica il comunicato “Senza parole…” nel formato PDF

Senza parole…

“Mettetevi il cuore in pace, perché noi la tessera non la faremo!”

In compenso facciamo subito chiarezza – A una sola settimana dalla prima partita casalinga della Leonessa, e pochi giorni dopo avere annunciato la nostra scelta per il prossimo campionato, leggiamo sul sito del Brescia Football Club che il biglietto della Curva Sud (guarda caso proprio il settore che avremmo dovuto occupare) sarà in vendita solamente ai possessori della famigerata tessera del tifoso, cioè a tutti -o quasi- tranne che a noi.

In questi anni c’è toccato sopportare ogni tipo di scelleratezza, ogni forma di abuso, ogni genere di provocazione, ogni specie di ignoranza, quindi questa “coincidenza” non ci stupisce.

Oltretutto, tante vigliaccate ci hanno -paradossalmente- spronato ad andare avanti, e -soprattutto- ci hanno convinto in maniera definitiva della validità delle nostre ragioni, e dell’importanza delle nostre scelte.

(altro…)


Comunicato: “Attenzione! Concentrazione! Ritmo e… Mentalità!”

Scarica il comunicato “Attenzione! Concentrazione! Ritmo e… Mentalità!” nel formato PDF

Attenzione! Concentrazione! Ritmo e… Mentalità!

Tutti (!?) in Curva – dopo un’estate tribolata, all’insegna delle chiusure -incomprensibili- della società e dei capricci di Cellino, arroccato come non mai dietro convinzioni e considerazioni sbagliate e deleterie, per la prima volta dopo anni di “onorata carriera” (costruita dentro/fuori gli stadi di tutta Italia) dovremo reinventarci il campionato, naturalmente a modo nostro.

(altro…)


Comunicato: “Cagliari vs Brescia 1911: Non aspettateci…”

Scarica il comunicato “Cagliari vs Brescia 1911: “Non aspettateci…” nel formato PDF

Cagliari vs Brescia 1911: “Non aspettateci…”

Dopo un’estate caratterizzata da feste e celebrazioni (vent’anni saranno anche per molti, ma di certo non saranno mai per tutti!, soprattutto se passati all’insegna di battaglie, proteste, confronti, e iniziative fuori dal comune), dopo aver affrontato incontri, dibattiti, proteste, trasferte inaspettate, ecc., archiviata purtroppo anche la Coppa Italia, dopo tutto questo e molto altro ancora ci ritroviamo improvvisamente alla vigilia dell’ennesimo campionato, che per noi -inutile dirlo- sarà ancora una volta particolarmente tribolato (a proposito: c’è ancora qualcuno che ha il coraggio di definirci un gruppo… virtuale!? Si faccia avanti, please!).

Abbiamo già detto del tentativo di Cellino di escluderci dal Rigamonti.

Abbiamo sempre parlato del sistema repressivo che colpisce -in primis- quei gruppi che sono rimasti coerenti col proprio passato, senza però ignorare un futuro -ahinoi- sempre più labile e incerto, e proprio per questo particolarmente scomodi a chi vuole aumentare il controllo sociale con forme di ricatto quantomeno discutibili, nel tentativo di cancellare ogni possibilità di dissenso, soprattutto quello di piazza.

Abbiamo già ribadito il fatto di non volere fare la tessera del tifoso, sebbene questa scelta ci penalizzi oltremodo e ci precluda la possibilità di seguire tutte le partite del Brescia, sia in casa, sia in trasferta, in uno dei campionati che si annunciano fra i più avvincenti degli ultimi vent’anni (in ogni caso, quest’anno c’era una ragione in più per schifarla: la maniera con cui è stata utilizzata da Cellino per impedirci di fare l’abbonamento).

Abbiamo già detto tutto questo e molto altro ancora, oggi perciò parleremo di una trasferta che -nostro malgrado- non potremo affrontare.

Infatti, per alcune ragioni facilmente intuibili, domenica non saremo protagonisti a Cagliari, nemmeno se -per assurdo- domani dovessero aprire la trasferta anche ai non tesserati (a ora i biglietti per la trasferta sono appannaggio solo di chi ha la tessera).

(altro…)


Galleria

Brescia Calcio FC – Il tifo e la protesta degli Ultras Brescia 1911: le foto


Ritiro Brescia Calcio: il tifo e la protesta degli Ultras Brescia 1911 – Stagione 2019/2020 – Le foto, il video e il comunicato

Visualizza le foto della protesta degli Ultras Brescia 1911 Ex-Curva Nord in quel di Darfo

Scarica il comunicato “Evidentemente  €ellino  non  è  il  mio  presidente!” nel formato PDF

Visualizza il video della protesta degli Ultras Brescia 1911 Ex-Curva Nord in quel di Darfo

Oggi più che mai: no alla tessera!

Evidentemente  ellino  non  è  il  mio  presidente!

Mentre cade il compleanno dei centotto anni del Brescia (come sempre fra l’indifferenza generale), ci ritroviamo a decidere del nostro futuro, mai come quest’anno così incerto e difficile.

Dopo tanti campionati condizionati da tessera del tifoso, Art. 9, divieti, permessi, autorizzazioni, ecc., provvedimenti questi che ci hanno piegato (ma non ancora spezzato!) e costretto a un doveroso ridimensionamento (e anche a un repentino, sofferto cambio di settore), e nonostante la recente, inaspettata promozione, ci troviamo in una situazione senza apparente via di uscita.

L’anno prossimo, infatti, ben difficilmente potremo seguire la nostra amata Leonessa per l’intero campionato, sia nel corso delle trasferte (e questa non è una novità), sia durante le partite casalinghe (e questa è un’aberrazione!).

Il fatto che -in maniera incomprensibile e ostinata- il nuovo presidente abbia voluto mantenere l’abbonamento “agganciato” alla tessera del tifoso, nonostante i nostri ripetuti “appelli” e sebbene questa condizione non sia più prevista -o addirittura osteggiata per esteso- perfino dal protocollo d’intesa firmato da Lega, FIGC, Ministero dell’Interno, Presidenza del Consiglio, Ministro per lo Sport, ecc., che obbliga le società ad affrancarsi dalla famigerata e deleteria tessera, ci mette in una condizione di sospensione inaccettabile e -quantomeno- discutibile.

Quest’anno, infatti, ben difficilmente potremo comprare i singoli biglietti delle partite casalinghe come abbiamo fatto l’anno scorso per una cifra già di per sé considerevole (la matematica non è un’opinione).

Così, dopo tanti anni di sacrifici, di gioie e dolori, di tifo incessante e a tratti spettacolare, di battaglie per/con la Leonessa, di iniziative atte ad avvicinare i cittadini bresciani ai nostri colori, ci ritroviamo in pratica fuori dai giochi.

(altro…)


“Nostalgia CanAglia!”

Visualizza il resto del materiale

Nostalgia  CanAglia

Oggi come allora

Grazie al Mister Corini e a una squadra fino a oggi impeccabile, finalmente i tifosi biancoblù sembrano aver ritrovato quell’entusiasmo e quella voglia di Leonessa che in passato hanno spesso caratterizzato la nostra tifoseria, e che mancavano ormai da troppo tempo.

Per questo, mentre ci godiamo gli ultimi scorci di un campionato a dir poco fantastico (a prescindere dal risultato finale, sia chiaro) e inaspettato, il nostro pensiero non può che andare agli anni più belli in cui il Brescia, il suo pubblico e -soprattutto- il nostro gruppo, hanno dato il meglio di sé.

(altro…)