Articoli con tag “Comunicato

Comunicato: “Tutti a Roma? Anche no!”

Scarica qui il comunicato “Tutti a Roma? Anche no!” nel formato PDF

Tutti a Roma? Anche no!

In questi giorni, da più parti, ci chiedono ancora lumi riguardo una presunta manifestazione Ultras che si terrà a Roma; soprattutto, chiedono se il nostro gruppo sarà presente

Anche se dovrebbe essere ormai chiara la posizione del mondo Ultras rispetto a questa iniziativa, visto che la maggior parte delle realtà chiamate in causa si è dissociata pubblicamente già da tempo, proviamo a rispondere in maniera esauriente.

Da qualche tempo si vocifera -appunto- di una possibile manifestazione Ultras a Roma.

Nulla di che ovviamente (non sarebbe certo la prima, e nemmeno l’ultima), se non fosse che questa iniziativa di rivendicazioni Ultras non ha niente.

Questo è uno dei motivi principali per cui non parteciperemo.

(altro…)


Comunicato: “Sciacallo!”

Scarica qui il comunicato “Sciacallo!” nel formato PDF

Sciacallo!

Chiariamo subito alcune cose: siamo un gruppo apolitico, e lo abbiamo sempre dimostrato; per la causa del nostro mondo a volte ci siamo confrontati con rappresentanti politici del Parlamento italiano, senza distinzione, a patto che fossero davvero interessati alle ragioni dei tifosi, e non in cerca di voti facili; non abbiamo mai dato il nostro endorsement a nessuno, e non abbiamo mai fatto campagna elettorale per nessuno; in passato abbiamo perfino rifiutato importanti aiuti economici in cambio di voti, questo per Mentalità e per mantenere la nostra indipendenza di giudizio e di azione; non abbiamo mai chiesto a nessun politico di difenderci o di farsi portavoce delle nostre intenzioni; riteniamo alcuni sedicenti “rappresentanti degli italiani” presenti oggi in Parlamento degli sciacalli, piuttosto che dei politici attenti e responsabili; non avremmo mai voluto parlare di politica o di politici in un nostro comunicato, ma viste le ultime dichiarazioni di uno di questi sciacalli, siamo costretti a farlo.

Sciacallo 1 – Nei giorni scorsi, colui che non nominiamo, ma che da oggi in poi chiameremo Sciacallo, per ragioni meschine e stomachevoli (caratteristiche ormai di tanti politici italiani simili a lui), ha citato i morti di Brescia e di Bergamo, attribuendogli “pensieri” e intenzioni utili più che altro alla propria causa (che come ci sembra di capire di nobile ha ben poco), piuttosto che a quella dei cittadini italiani. (altro…)


Comunicato: #iotorneròallostadio – Parte 2^ – “Don Cellino della Mancia”

Scarica qui il comunicato “Don Cellino della Mancia” nel formato PDF

Scarica qui il comunicato: <<Il (nostro) calcio ai tempi del “coronavirus”>> nel formato PDF

#iotorneròallostadio – Parte 2^

Non puoi fermare il vento, ma devi sapere come fabbricare mulini…

Don Cellino della Mancia

<<Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro perché il “male” ed il “potere” hanno un aspetto così tetro? Dovrei anche rinunciare ad un po’ di dignità, farmi umile e accettare che sia questa la realtà? Il potere è l’immondizia della storia degli umani e, anche se siamo soltanto due romantici rottami, sputeremo il cuore in faccia all’ingiustizia giorno e notte: siamo i “Grandi della Mancha”, Don Chisciotte e Sancho Panza!>>

Cellino Superstar! – Sembra che il presidente del Brescia non si voglia smentire; infatti, da qualche settimana sta sparando cazzate a raffica, costringendoci così a parlare di calcio in un momento in cui vorremmo pensare a tutto tranne che… al calcio.

Così, dopo aver dichiarato -con molta baldanza- che non avrebbe accettato alcuna condizione “inaccettabile” dall’alto, a costo di perdere tutti gli incontri a tavolino e di ritirare la squadra dal campionato, che ci vede -non lo dimentichiamo- desolatamente ultimi in classifica, ha cambiato presto idea (del resto non ci vuole molto per convincerlo, lo sappiamo a nostre spese).

Perché ricominciare ora sarebbe uno sfregio alla città e ai suoi morti, bla, bla, bla…”, diceva fino a pochi giorni fa.

(altro…)


Comunicato: “Avanti Brescia, tocca a noi!”

Scarica qui il comunicato “Avanti Brescia, Tocca a noi!” nel formato PDF

Avanti Brescia, tocca a noi!

Come tutti, anche il mondo delle tifoserie organizzate sta vivendo giorni di apprensione, soprattutto per chi ha più difficoltà a difendersi da questo dannato virus; ad esempio gli anziani, gli immunodepressi, i bambini, che purtroppo abbiamo scoperto non essere immuni.

Nelle nostre intenzioni ci piacerebbe aiutare tutti, sia a livello economico, sia a livello strutturale.

Purtroppo non possiamo farlo.

Per una serie di ragioni, però, abbiamo scelto di aiutare un’associazione legata agli Ospedali Civili di Brescia che si occupa di bambini, la “Fondazione per L’Infanzia Ronald McDonald Italia”, cui abbiamo devoluto una somma necessaria ad acquistare presidi antivirus per bimbi immunodepressi.

(altro…)


Comunicato: “In medio stat virus”

Scarica qui il comunicato “In medio stat virus” nel formato PDF

In medio stat virus

Da un punto di vista sportivo, e restando in ambito storico/linguistico, potremmo definire quest’anno calcistico come lo “annus horribilis” del calcio italiano, almeno per quanto riguarda la nostra realtà.

Infatti, dopo le tante cazzate del nostro “amato” presidente, che ci hanno costretto a saltare le partite più importanti della stagione, fatto precipitare in fondo alla classifica già a metà campionato, lasciato senza un settore popolare di riferimento costringendoci così a migrare per l’intero stadio, e -soprattutto- fatto perdere il Derby per antonomasia in una maniera indicibile, dopo tutto questo e molto altro ancora ci ritroviamo alla mercé di una Lega incapace (ancora una volta) di prendere una decisione saggia e autorevole, che possa fare gli interessi dei tifosi, tutti, e non quelli delle televisioni cui ormai ha dato perfino il… “culus”, volgarmente parlando.

Sia chiaro: nessuno ha la bacchetta magica o la soluzione ideale, nemmeno noi.

Di fronte però a questa emergenza, che rischia di paralizzare l’intera Nazione anche a causa dell’allarmismo diffuso da alcuni politici e dai media nazionali, sarebbe bello vedere i nostri illustri dirigenti (gli stessi che da anni chiedono al mondo del tifo organizzato maggiore “educazione” e responsabilità) prendere una posizione netta e responsabile, almeno rispetto ai luoghi in cui il virus potrebbe causare un contagio esponenziale e destabilizzante.

(altro…)