Zona De-Corionizzata

Corioni – Comunicato solidarietà (gennaio 2012)
Corioni Vattene – Comunicato aprile 2001
Corioni Andatevene: noi ci crediamo! – Prima parte (dicembre 2011)
Corioni Andatevene: noi ci crediamo! – Seconda parte (dicembre 2011)
Corioni Andatevene: noi ci crediamo! – Terza parte (gennaio 2012)

Francamente riflettiamo…

Purtroppo, l’attuale situazione finanziaria del Brescia Calcio non ci permette di vivere momenti spensierati e di godere fino in fondo dei successi conseguiti sul campo.

Infatti, nonostante le ultime importanti cessioni e al di là di quanto affermato recentemente dai massimi dirigenti biancoblu, la situazione finanziaria del Brescia è pessima, tanto che anche i prossimi anni sembrano essere ormai pregiudicati (dai dati in nostro possesso, dal punto di vista economico si potrebbero rivelare molto peggiori perfino di quello corrente).

E mentre la maggior parte dei tifosi ha sperato per un certo periodo in una svolta decisiva e risolutrice, frutto magari di un’iniziativa dell’imprenditoria bresciana DOC (mai come quest’anno vicina all’acquisizione del Club di via Bazoli), all’orizzonte si profilano le ombre di un fallimento poco onorevole.

La crisi economica incombente e l’ingordigia della famiglia (i cui membri sembrano ora ringalluzziti dai nuovi, inaspettati flussi di denaro e rinvigoriti dalla grande rimonta di questi mesi), non hanno quindi permesso l’auspicato e sempre più necessario passaggio di mano; ma la cosa più preoccupante, almeno per quanto ci riguarda, sono il vuoto creatosi alle spalle del Presidente e l’ordinaria ottusità di chi ancora persegue i propri esclusivi interessi.

E nonostante le tante manifestazioni di dissenso espresse nei confronti della vecchia società abbiano lasciato il segno, la situazione sta – piano piano – tornando alla “normalità”, con i familiari pronti a ritornare in auge fra l’indifferenza dei tifosi (ormai ebbri d’entusiasmo per gli ultimi importanti successi e impegnati adesso nel rincorrere l’ennesimo “fuoco fatuo”) e la complicità dei soliti giornalisti doppiogiochisti.

Chiaramente questa non è una novità assoluta; e dopo tanti anni di questa recita patetica, all’interno della quale molti si danno grande importanza e tutti sembrerebbero avere una responsabilità precisa, sono sempre meno quelli che agiscono realmente negli interessi del Brescia.

Per quanto ci riguarda – e a differenza di tanti altri, noi continueremo a contestare il “modus operandi” di C. & Family, convinti di un fatto: coloro che – nonostante i nostri moniti – hanno rovinato e dissipato il grande patrimonio sociale, sportivo ed economico legato al Brescia Calcio, non possono elevarsi adesso a salvatori della Maglia come se nulla fosse, senza oltretutto aver pagato alcun prezzo per tutto il male causato.

Allo stesso tempo però, tenteremo di confrontarci con i nuovi dirigenti della società (forse più sensibili e lungimiranti) per limitare i danni e salvare quantomeno l’ultimo briciolo di dignità rimasto.

Inoltre, per quanto il presidente e – soprattutto – la sua famiglia ci abbiano danneggiato e cercato di screditare, vogliamo esprimere la massima solidarietà nei confronti dell’uomo Corioni, augurandogli una pronta guarigione e un veloce ritorno allo stadio, per rivivere certe emozioni e, perché no, per sentire i nostri cori d’amore (per la Maglia, naturalmente), di dissenso e di riflessione.

Ultras Brescia 1911 Ex-Curva Nord

Brescia 01/03/2012

Annunci

Lascia un Commento qui sotto (devi essere registrato!)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...