Ritiro 2018 – No al DASPO societario! – Le foto

Visualizza le foto del ritiro a Boario

Leggi il comunicato – Codice etico: c’è chi dice no!

Non potendo assistere a nessuna partita/iniziativa del Brescia Calcio a causa del codice etico/comportamentale/di gradimento applicato dalla società all’abbonamento e al biglietto delle singole partite (comprese le amichevoli!), abbiamo deciso di far sentire il nostro pensiero alla squadra in un giorno feriale.

Così, un venerdì sera qualunque, mentre la città si popolava e si accendeva con la classica movida, una cinquantina di noi raggiungeva Boario terme e “incontrava” la nuova squadra.

In realtà, non c’è stato alcun contatto con i giocatori (lo precisiamo per i benpensanti e per non mettere nei guai i giovani della rosa, che a causa dei tanti assurdi decreti che hanno di fatto rovinato il calcio italiano, non possono avere rapporti di alcun tipo con i tifosi, nemmeno con quelli che sacrificherebbero la vita per la Maglia biancoblù).

Naturalmente, a margine dei cori e dei colori che abbiamo portato fin lassù, c’è stato il tempo anche per far sentire la nostra voce alla società, rea dal nostro punto di vista di aver applicato con troppa leggerezza e facilità un codice barbaro, ricattatorio e di certo punitivo, in poche parole: poliziesco.

Per quanto ci riguarda (vogliamo chiarirlo bene e fin da subito), non esistono codici accettabili; per quanto blandi o standard essi siano, noi li aborriamo in toto, per principio e -soprattutto- per difendere quella dignità che ha sempre contraddistinto il mondo Ultras.

La società, quindi, invece di barricarsi -letteralmente- all’interno delle proprie stanze d’albergo e prima di fare dichiarazioni o comunicati ipocriti e imbarazzanti, farebbe meglio a trovare i coglioni per confrontarsi con tutti i tifosi del Brescia, anche con quelli più scomodi.

Ieri, infatti, nonostante i nostri ripetuti inviti scanditi con tamburo e megafono, nessuno di noi ha avuto l’onore di incontrare i dirigenti biancoblù; evidentemente nessuno di loro ha avuto le palle di affrontarci, nemmeno fossimo un branco di leoni assetati di sangue.

Tutto questo a dimostrazione della malafede della società, che se avesse avuto quel coraggio che spesso scaturisce -semplicemente- dalla forza della ragione, si sarebbe fatta valere e ci avrebbe affrontato.

Ciò naturalmente è preoccupante, soprattutto in vista della prossima stagione che si annuncia lunga e difficile, e in particolare per lo SLO del Brescia Calcio, che anche ieri è stato dileggiato dagli Ultras presenti fra l’imbarazzo e il divertimento dei cittadini, dei turisti, dei tifosi occasionali e dulcis in fundo, inutile negarlo, anche dei giocatori assiepati sui balconi dell’Hotel di Boario.

Contro di lui sono apparse anche delle scritte eloquenti allo stadio di Darfo, che naturalmente saranno presto cancellate, magari dallo stesso SLO, diventato ormai un vero e proprio “confidente” di Cellino & C, nonché un factotum ligio e servile.

Che sia nato un nuovo amore?

Avanti Brescia!

Avanti Ultras Sempre!

 

 

Annunci

Lascia un Commento qui sotto (devi essere registrato!)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...