Brescia vs Cittadella 2012/2013 – Resoconto


bs_cittadella12_13_nuovo_sito12_1_vectorized

Scarica il resoconto di Brescia vs Cittadella 2012/2013 nel formato PDF

Visualizza le foto di Brescia vs Cittadella 2012/2013

Visualizza il servizio di “Brescia vs Cittadella” realizzato da Dodicesimo in Campo

La grande gufata – Questa giornata passerà alla storia non solo per il rocambolesco finale di partita, con l’ormai insperato vantaggio guadagnato caparbiamente dalla Leonessa nei minuti di recupero e il successivo, incredibile pareggio del Cittadella ottenuto durante l’ultima azione utile dell’incontro; Brescia vs Cittadella sarà ricordata soprattutto per la grande gufata giunta durante l’intervallo dallo speaker dello stadio (un giornalista sportivo bresciano, tifoso laziale e al soldo della società in qualità -appunto- di annunciatore).

Da sottolineare un fatto: dopo quarantacinque minuti di gioco, prima cioè che arrivasse la iattura succitata, il Brescia vinceva, il Varese perdeva a Vicenza, il Verona subiva in casa, e l’Empoli non aveva ancora giocato.

Una situazione ideale per noi, ma comunque temporanea, poiché le partite finiscono al triplice fischio finale, non prima, e chiunque abbia masticato un po’ di calcio nella sua vita questo lo sa benissimo.

Lo sanno tutti, tranne Picci e lo speaker del Brescia Calcio, evidentemente.

Se al primo possiamo però concedere qualche attenuante per un’esultanza parsa ai più eccessiva, “deconcentrante” e -alla prova dei fatti- controproducente, al secondo mandiamo un grosso V-affanculo per l’enfasi e il sarcasmo con i quali ha letto certi risultati e la classifica provvisoria.

Purtroppo, tutti gli scongiuri, i cori e gli atti di scaramanzia messi da noi in atto dopo questa scellerata “sparata” sono risultati poi inutili, e tutti sanno com’è andata a finire la 33^ giornata (inconcepibile pareggio del Cittadella arrivato dopo il doppio vantaggio del Brescia; vittoria del Verona nonostante il vantaggio per 2-0 del Crotone; pareggio del Varese a Vicenza nei minuti di recupero; sconfitta casalinga dell’Empoli per opera del Bari; classifica che vede il Brescia saldamente nella zona Play-Off, ma purtroppo inutilmente, poiché la quarta è oggi distanziata di dieci punti dalla terza).

C…….. pezzo di m….!

 P.S. Ora, al di là della scaramanzia, noi ci domandiamo come sia possibile che un giornalista sportivo che si occupa quotidianamente del Brescia Calcio (più che altro per lavoro, poiché i suoi trascorsi laziali non sono mai stati rinnegati, anzi) e di tutto ciò che riguarda la Maglia con la “V” sul petto, sia al soldo della stessa società. Noi saremo pure prevenuti nei confronti di una certa stampa bresciana, ma mai come in questa circostanza si profila un chiaro conflitto d’interessi (non è certo un caso se qualche settimana fa, durante una trasmissione televisiva, il suddetto conduttore/speaker era solennemente bacchettato dal presidente del Brescia Calcio senza che nessuno, sottolineiamo nessuno, replicasse con i giusti toni e le tante ragioni, o abbozzasse semplicemente a quel diritto di cronaca che ci è sbattuto in faccia ogni volta che ci vogliono massacrare).

Francamente, riflettiamo…

 Merci Magic Fans – Da segnalare anche la presenza di una ventina di ragazzi francesi appartenenti ai Magic Fans Saint Etienne, giunti a Brescia dopo un viaggio molto lungo e dispendioso.

Ma più della presenza, vogliamo evidenziare la loro partecipazione al tifo (per quanto ci riguarda veramente ad alti livelli, nonostante il tempo inclemente e a dimostrazione che non sono i numeri a fare la differenza) e in particolare il fatto che siano venuti sebbene non si giocasse nella massima serie o contro uno squadrone dal richiamo “irresistibile”, ma piuttosto contro una squadra semi-sconosciuta (con tutto il rispetto per il Cittadella e i suoi tifosi, naturalmente) e in una categoria ormai ridotta ai minimi termini. Per intenderci, ieri allo stadio c’erano poco più di duemila spettatori (a questo proposito ci domandiamo che fine abbiano fatto tutti gli abbonati biancoblu, poiché buona parte di essi sembra essersi volatilizzata, e in un momento in cui il Brescia ne avrebbe più bisogno).

Tutto ciò dimostra il valore e la Mentalità di una tifoseria (quella dei Magic Fans) oggi all’apice del movimento Ultras francese ed europeo; una Kop, come la chiamano loro, che nonostante l’entusiasmo giunto a livelli eccezionali ha mantenuto i piedi ben piantati per terra, e -soprattutto- non ha dimenticato i principi e i valori che -più dei numeri- fanno grande un gruppo.

Oltretutto, i Magic Fans non hanno mai snobbato chi, come noi, si è ridimensionato e -per una serie di ragioni- ha rischiato perfino di scomparire definitivamente dalla scena Ultras.

Naturalmente, cercheremo di contraccambiare il prima possibile questo gesto d’altri tempi.

Grazie Magic Fans! Avanti Ultras!

 Paolo sempre con noi, e con tutti gli Ultras d’Italia – Prima della partita, alcuni responsabili della Curva Nord Brescia ci hanno consegnato una sciarpa bianconera (ricevuta durante l’ultima trasferta) che i ragazzi della Pro Vercelli volevano donare a Paolo. Un grazie a tutti loro da Paolo e dalla sua famiglia.

Giustizia per Paolo, Giustizia per tutti!

Ultras Brescia 1911 Ex-Curva Nord

Brescia 25/03/2013

Annunci

Lascia un Commento qui sotto (devi essere registrato!)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...