30 aprile: Brescia Hip-Hop event

Brescia Hip-Hop Event

“Brescia Hip-Hop Event” vuole diventare un vero e proprio incontro fra culture, almeno nelle intenzioni.

Culture solo apparentemente lontane, fra le quali in realtà esiste una forte assonanza e una certa complicità d’intenti.

La cultura Hip-Hop è da sempre legata al “fare”, e non al semplice “assistere”, ed è la perfetta fusione tra le principali forme artistiche dell’uomo: il disegno, il ballo, la musica, e l’espressione vocale.

Nata come potente forma di ribellione, ha permesso a tantissimi artisti di esprimersi e di comunicare col resto della società, cosa altrimenti impossibile per chi viene “senza mezzi termini” dalla strada.

Nelle varie discipline nate dallo stile di vita urbano, chi produce musica o balla al ritmo della stessa, chi canta in rima, chi – in parte – dipinge muri e treni, non svolge un’azione fine a se stessa, ma agisce con l’intenzione di identificarsi in una “crew”, in un gruppo, nel tentativo di farsi strada fra gli altri, rispettando chi li ha preceduti e dimostrando – non solo a parole – ogni singola abilità.

Solamente poche cose permettono di guadagnarsi il rispetto nell’ambiente: il massimo impegno, il coraggio e uno spirito di sacrificio non comune, messi in campo con la speranza di lasciare un segno indelebile nella scena della propria città.

Tutto ciò è molto più affine al mondo Ultras di quanto si possa pensare, e non solo per il semplice fatto di prediligere l’azione e l’asfalto.

Da sempre, infatti, le Curve di tutta Italia propongono una simile Mentalità.

Una filosofia di vita tutt’altro che ipocrita e completamente disinteressata al denaro, almeno per quanto ci riguarda, caratterizzata da valori umani molto profondi.

E sebbene una parte dei gruppi Ultras e di questi artisti – per un motivo o per l’altro – non sempre siano riusciti a raggiungere le mete più nobili, perdendosi magari per strada, tanti altri ci stanno provando.

L’ Europa è piena di questi esempi e – soprattutto – di scambi fra queste  culture (es.: le sedi di centinaia di gruppi Ultras e gran parte dei vecchi stadi sono decorati dai migliori writers delle proprie città).

Tornando alla serata suddetta, se riuscirete a superare lo stereotipo del “reppettaro” ignorante, stupido e portato esclusivamente al vandalismo, potrete godere di una nuova emozionante esperienza.

Per lo stesso motivo, da anni vi chiediamo di andare oltre al classico stereotipo Ultras (“brutto, sporco e cattivo”, per intenderci) e di unirvi alle nostre battaglie.

Grazie a tutti gli artisti presenti (e nei prossimi giorni se ne aggiungeranno sicuramente altri a quelli già annunciati), il programma diventerà un contenitore di – quasi – tutta la scena bresciana legata a questa affascinante cultura.

Programma

Il pomeriggio si inizia a dipingere (verso le 17.30): lo spazio è dedicato principalmente ai più giovani, coadiuvati naturalmente dai più esperti.

Poi, via via che si fa sera, il livello cresce, i gruppi aumentano e si comincia a fare sul serio.

Dj che mixano musica, breakers che si sfidano (“Funkabbestia Crew”), fino ad arrivare ai gruppi di apertura del concerto vero e proprio: “Monkey Combos”, “Prando e Sorga”, “Melo”, “S.F.”, “Lloyd Agrigentino”.

Tutto questo in un crescendo di emozioni e partecipazione.

La chiusura della serata non sarà certo da meno, e spetterà naturalmente a “OneMic”.

ONEMIC

I “ONEMIC” sono Ensi, Raige e Rayden; all’anagrafe: Jari, Alex e Marcotre MCs di Torino, tre ragazzi di provincia uniti dall’amore per la musica Rap, veicolati da un talento in continua crescita, come freestylers e come liricisti.

Tre teste diverse, tre voci diverse, tre penne diverse e un solo microfono.

Nel 2004 con il cd promo “Onemic” i tre MCs attirano l’attenzione della scena hip hop nazionale.

Ma è nel 2005, con l’album “Sotto la cintura”, che si affermano nell’ambiente come una delle realtà più importanti.

La loro carica emotiva, capace di trasmettere in modo trasversale emozioni e situazioni, diventa una forza travolgente e inarrestabile dal vivo.

Seguono anni in cui Ensi, Raige e Rayden lavorano senza sosta sulle produzioni soliste, pubblicando tre EP e ben cinque album. In ordine di pubblicazione: “TORA-KI”, “C.A.L.M.A.”, “VENDETTA”, “DONERCORE Ep”, “ZER06-ZER08”, “IN OGNI DOVE”, “ZER09 Ep”, “EQUILIBRIO Ep”.

Contemporaneamente, i tre mantengono un ritmo serrato anche nell’attività live: sono infatti oltre duecento i concerti al loro attivo.

Il risultato è una maturazione tecnica e artistica che emerge fin dal primo ascolto e che, affiancata all’esperienza di Big Fish e Marco Zangirolami, dà vita a un prodotto che può senz’altro rientrare tra le novità più attese dal pubblico hip hop del momento.

A sei anni di distanza da “Sotto la cintura” esce infatti “COMMERCIALE”, il secondo album di “ONEMIC”. E’ disponibile su iTunes e sucd nei negozi.

La scrittura emotivamente intensa e immediatamente comunicativa di “ONEMIC” e la tecnica esecutiva che li pone tra i migliori MCs in circolazione, creano le premesse affinché “Commerciale” abbia un posto di assoluto primo piano tra le uscite hip hop.

Annunci

Lascia un Commento qui sotto (devi essere registrato!)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...