Ultima

Comunicato: “Cellino…  così non vA!”:

Scarica qui il comunicato “Cellino…  così  non  vA!” nel formato PDF

Cellino…  così  non  vA!

Solo per la Maglia… – Ultimi in classifica, a quattro punti dalla zona salvezza, siamo solo a metà stagione e -purtroppo- tutti i nodi sembrerebbero essere venuti al pettine.

Certo sarebbe facile per noi oggi prenderci una rivincita rispetto ai nostri detrattori, e prendere di mira Cellino (chiunque altro lo farebbe al nostro posto), soprattutto dopo la porcata che la società ci ha appena giocato con il Milan, dopo la sconfitta di Bologna e soprattutto dopo un mercato invernale secondo molti (se non tutti) poco riparatore e di certo non all’altezza della situazione.

Si potrebbe perfino accusare l’allenatore di mollezza eccessiva nei confronti di un presidente “padre/padrone”, che fin dall’inizio della stagione ha imposto -evidentemente- giocatori e scelte tecniche.

Per non parlare di alcuni giocatori o troppo svogliati o troppo ingenui o troppo immaturi.

Tutto questo, però, passa in secondo piano di fronte all’ennesima dimostrazione della società di poca sensibilità e di ignoranza (nel senso che ignora gli umori e le aspettative di una tifoseria viscerale e complessa come la nostra).

Leggi il resto di questa pagina »

“Brescia 1911 vs Milan: una vittoria di Pirro!?” – Foto e comunicato della protesta a Palazzo Loggia

Visualizza qui le foto del pre-partita di “Brescia 1911 vs Milan – Campionato 2019/2020”

Scarica qui il comunicato “Brescia 1911 vs Milan: una vittoria di Pirro!?” nel formato PDF

Brescia 1911 vs Milan: una vittoria di Pirro!?

Dopo l’ingiusta sconfitta di ieri sera, dopo aver dato un’altra occhiata alla classifica, dopo aver ripensato ai giorni che hanno preceduto l’incontro col Milan, in cui siamo stati prima scippati, poi diffamati dalla società, e infine esclusi da uno degli eventi più sentiti della stagione (per i motivi già espressi nei comunicati/volantini precedenti), qualcuno potrebbe parlare di disfatta o -peggio ancora- potrebbe suggerire di alzare bandiera bianca.

Il calcio di oggi -grazie ai suoi presidenti- ha intrapreso infatti un percorso autolesionistico e preoccupante (e non stiamo parlando solo di caro prezzi, calcio “spezzatino”, e di arbitraggi), in particolar modo per chi vorrebbe esprimersi ancora da Ultras, senza troppi compromessi, senza tessere, senza interessi, senza divieti, e soprattutto senza permessi; oltretutto, possiamo dire con tutta onestà che sarà difficile raddrizzare questa barca caracollante e destinata a sfracellarsi sugli scogli (è solo questione di tempo, lo sappiamo tutti, ma si parla di un tempo che noi non abbiamo più).

La realtà purtroppo è impietosa, e i casi più recenti di Brescia -appunto, di Torino, di Napoli, di Verona, di Roma (entrambe le sponde), solo per citarne alcuni, dimostrano le vere intenzioni di questo calcio moderno.

Ciò non toglie che si possa ancora fare molto per arginare questa deriva democratica.

Dipende solo da noi.

Leggi il resto di questa pagina »

Brescia 1911 vs Milan: “Chiedimi se sono felice…” – Il volantino che (non) sarà distribuito stasera

Scarica qui il volantino “Chiedimi se sono felice…” nel formato PDF

Questo volantino è stato scritto martedì 21 gennaio 2020 (tre giorni fa per intenderci), dopo che avevamo portato la prima lista di nomi al Brescia FC e dopo che ci era stata assicurata (dalla biglietteria e dallo SLO presente quel giorno) la possibilità d’ingresso al settore Curva Sud, naturalmente senza tessera del tifoso.

Ci sarebbe piaciuto distribuirlo questa sera, prima dell’inizio della partita, ma il fato e -soprattutto- la società l’hanno impedito…

Brescia 1911 vs Milan: chiedimi se sono felice…

Non ci posso credere… – Infatti, fino a quando non saremo dentro la Curva, ci aspettiamo qualche altro voltafaccia da parte della società.

In ogni caso, se tutto andrà bene come speriamo, questa sera col Milan calcheremo per la prima volta dopo tanti, troppi anni, i gradini di un settore popolare (sebbene il prezzo non lo sia affatto, popolare ci intendiamo), che fino ad oggi ci è stato precluso per una serie di ragioni giustificate con altrettante cazzate.

Oggi però non vogliamo fare polemica.

Questa sera sarà un giorno di festa, che ci costerà ancora una volta un’assurdità, ma che alla fine potrebbe dimostrare tutte le nostre ragioni e i significati sostanziali delle nostre proteste.

La verità è una sola, e noi l’abbiamo raccontata mille volte.

Leggi il resto di questa pagina »